Scarica il Flash Player

Get Adobe Flash player

Iscrizione alla Newsletter

Nome:

Email:

CONVENZIONE A.F. ENERGIA SRL PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 26 Marzo 2015 16:59

UGDCEC di Padova ha stipulato con A.F. ENERGIA SRL (www.afenergia.it) un accordo per la fornitura di energia elettrica e gas naturale al fine di offrire la possibilità agli "iscritti UGDCEC Padova anno 2015" di usufruire di tariffe agevolate sulle utenze luce/gas (vedi allegati) del proprio Studio e/o private.

Sarà dunque possibile sottoscrivere l'offerta in convenzione contattando direttamente il servizio clienti di AF ENERGIA SRL (numero verde 800 439 995) manifestando la propria appartenenza all'UGDCEC di Padova.

Ti preghiamo infine di prendere attentamente visione di tutti gli allegati, cliccando qui: ENERGIA ; GAS pt.1 ; GAS pt. 2 .

 

CONVENZIONE ITALIA OGGI 2015 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 11 Febbraio 2015 21:06

Caro Associato,

con la presente Ti informiamo che anche quest'anno l'UNGDCEC ha stipulato un accordo con il quotidiano ITALIA OGGI al fine di offrire la possibilità agli iscritti di usufruire di una agevolazione economica sull'acquisto in abbonamento del giornale al prezzo in convenzione di

- Euro 180,00 anziché Euro 249,00 per l'abbonamento al giornale cartaceo (Italia Oggi dal lunedì al sabato)

Euro 170,00 anziché 229,00 per l'abbonamento al giornale digital edition (Abbonamento annuale a ItaliaOggi su web e iPad)


Sarà dunque possibile sottoscrivere l'abbonamento, valido per un anno dalla data di sottoscrizione, effettuando un bonifico bancario all'Unione Nazionale.

Provvederemo noi a comunicare i Tuoi dati al servizio abbonamenti di Italia Oggi, non appena riceveremo la contabile del bonifico e la scheda compilata all'indirizzo mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ti preghiamo di prendere attentamente visione delle modalità per accedere all'acquisto dell'abbonamento digitale: per accedere a questo abbonamento è necessario che ti registri sul sito di Italia Oggi.

Se sei già registrato potrai usare la username già in tuo possesso.

http://www.italiaoggi.it/ - LOGIN - REGISTRATI - COMPILA TUTTI I CAMPI - SCEGLI UNA USERNAME - A FINE REGISTRAZIONE TI VERRA' VIA EMAIL COMUNICATA UNA PASSWORD.

A noi dovrai indicare la tua e-mail e la tua username (vedi moduli in calce).

Una volta attivato l'abbonamento, per il nostro tramite, potrai accedere dal sito di Italia Oggi alla consultazione del quotidiano in versione digital.

Indichiamo di seguito le Coordinate bancarie del conto corrente UNGDCEC:
Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili
Banca Prossima

IBAN: IT37G0335901600100000130106
Causale: cognome-nome - abbonamento IO 2015

Con l'augurio di aver fatto cosa a Te gradita, Ti salutiamo cordialmente

MODULO ABBONAMENTO CARTACEO

MODULO ABBONAMENTO VIRTUALE

Ultimo aggiornamento Mercoledì 18 Febbraio 2015 15:59
 
CONVEGNO ANTIRICICLAGGIO PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 09 Marzo 2015 13:35

l'Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Padova e FederNotai Triveneto, in collaborazione con Banca Generali Spa, organizzano il convegno gratuito e aperto a tutti i Colleghi e Praticanti, dal titolo:

“Antiriciclaggio: novità normative, istruzioni applicative e casistiche operative per Commercialisti e Notai”

il giorno venerdì 27 marzo 2015
dalle ore 14:30 alle ore 18:30
presso Hotel Crowne Plaza (via Po’ n. 197 - Padova)

SCARICA BROCHURE CON PROGRAMMA - ISCRIVITI ALL'EVENTO

I relatori dell'evento saranno i seguenti: Dott. Michele Muscolo (Amministratore delegato di GENERFID FIDUCIARIA), Cav. Prof. Dott. Manlio D’Agostino (consulente Antiriciclaggio per l’ABI e per il Ministero), Notaio Dott. Marco Krogh (Notaio in Mugnano di Napoli), Prof. Avv. Emanuele Fisicaro (docente di Diritto Penale Commerciale e Legislazione Antiriciclaggio presso l’Università degli Studi di Bari) Avv. Dott. Fabio Gallio (Avvocato e Dottore Commercialista).

Per informazioni contattare la dott.ssa Elisa Goldin – Segretario UGDCEC Padova 049/8766597 o scrivere a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Nel caso di sopravvenuta impossibilità a presenziare al convegno, si prega di inviare tempestivamente una mail ad  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per liberare il posto per un altro Collega, come previsto dal Regolamento della FPC.

 
CERCO / OFFRO PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 01 Marzo 2015 14:19

Cari Associati, Gentili Colleghe ed Egregi Colleghi,

l'Unione Giovani Dottori Commercialisti di Padova, sempre attiva nei rapporti professionale tra Colleghi e con l'obiettivo di facilitare l'avvio alla professione per i giovani colleghi, ha inteso creare uno sportello "on-line" per favorire nuove esperienze lavorative tra i vari professionisti.

Qualora siate alla ricerca di posizioni lavorative presso il Vs. Studio o di nuove collaborazioni, Vi invitiamo, pertanto, ad inviare all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. la vostra richiesta. Successivamente l'Unione, garantendo la massima riservatezza, grazie ai canali a propria disposizione, diffonderà quanto da Voi indicato, richiedendo ai destinatari, qualora seriamente interessati, l'invio di un curriculum vitae alla suddetta mail, che Vi verrà immediatamente trasmesso.

Ritenendo di fare cosa gradita Vi segnaliamo, per il momento, le seguenti posizioni aperte (sempre visibili in formato anonimo sul sito www.ugdcpd.it - link "cerco/offro" in home page):

  • Dottore Commercialista abilitato da almeno 7 anni per lavoro a tempo indeterminato come dipendente in multinazionale del Friuli;
  • Dottore Commercialista cerca altro Dottore Commercialista per condividere spazi;
  • Dottore Commercialista neoiscritto per collaborazione presso studio di Montegrotto/Abano Terme;
  • Dottore Commercialista in studio a Padova per collaborazione.

Si invita, pertanto, chiunque fosse interessato, a trasmettere il proprio curriculum vitae all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , indicando la posizione di proprio interesse, che verrà successivamente inoltrato al mittente interessato.

Per qualsiasi dubbio o ulteriore informazione, non esitate a contattarci.

Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Marzo 2015 09:07
 
COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 01 Marzo 2015 13:55

Tante le perplessità sul disegno di legge appena licenziato dal Governo

DDL LIBERALIZZAZIONI, GIOVANI AVVOCATI, COMMERCIALISTI E NOTAI
«LA POLITICA NON STRUMENTALIZZI LE PROFESSIONI»

Giorgi, Aiga: «Più che incentivare la collaborazione tra professionisti, si gioca al „divide et impera‰»
Capuano, Asign: «Anziché aiutare il cittadino, si mina il delicato rapporto di competenze tra notai e avvocati»
Segantini, Ungdcec: «Nel provvedimento manca un disegno complessivo, serve confronto in fase legislativa»

(Roma, 25/02/2015) Il processo di liberalizzazione si attua per ridurre o togliere restrizioni prima esistenti. Il tutto nella prospettiva di agevolare la concorrenza, e con essa un servizio migliore, in termini di qualità e costi. Quanto il governo sta attuando però non convince a pieno i giovani professionisti di Aiga (avvocati), Asign (notai), Ungdcec (commercialisti).

Aiga, Associazione Italiana Giovani Avvocati, con la presidente Nicoletta Giorgi esprime «una certa preoccupazione e delusione per la previsione della società di capitali così come formulata nel testo licenziato dal Consiglio dei ministri. Infatti manca del tutto la previsione della multidisciplinarietà, dei requisitilimiti del socio di capitale (onde evitare abusi di posizione o addirittura conferimenti illeciti), della natura non commerciale della stessa escludendola, quindi, da ipotesi di fallimento e della qualificazione dei redditi come redditi da lavoro autonomo. Dato che il ministero della Giustizia non si è ancora occupato di individuare le categorie professionali con le quali l‚avvocatura possa costituire associazioni ai sensi dell‚art. 4 della legge 247/2012 , viene da pensare che non si voglia incentivare la collaborazione tra professioni, e quindi un servizio a tutto tondo di alta qualità, ma si giochi ad un „divide et impera‰ piuttosto che fornire strumenti utili e realmente proponibili alla categoria. Non vogliamo essere strumentalizzati: vogliamo avere la possibilità di esercitare al meglio la nostra professione, in modo moderno, professionale e proficuamente competitivo. D‚altronde che l‚affidamento verso l‚avvocatura non sia pienamente reale si intende facilmente dalla previsione dell‚obbligatorietà del preventivo, dove la fiducia sulle capacità del professionista, l‚intuitus personae, viene facilmente rottamata dalla capacità di fare la migliore offerta commerciale. La concorrenza in ogni mercato ha delle regole che tutelano il cittadino e chi in quel mercato opera. A quanto pare siamo ancora lontani da questa visione nel settore delle professioni che offrendo servizi intellettuali non può essere disciplinato dalla regola del prezzo più basso».

Il testo del ddl, infatti, conferma Asign, Associazione Italiana Giovani Notai, con il presidente Ludovico Capuano, «sembra più diretto a minare quello che da sempre è il delicato rapporto di competenze tra notai e avvocati, piuttosto che agevolare il cittadino nel fruire dei servizi ivi indicati. La previsione dei trasferimenti immobiliari ad uso non abitativo sembra consentire anche agli avvocati di essere fautori di tali trasferimenti. Il testo, però, tradisce il senso vero delle liberalizzazioni. Tanto più che pone come onere alla parte acquirente o donataria o mutuataria di dare le comunicazioni agli uffici competenti dell‚avvenuta sottoscrizione davanti all‚avvocato del trasferimento immobiliare. Quale onesto cittadino se la sentirà di assumersi tali oneri? Di quali garanzie parliamo? La riforma della professione notarile va attuata con una proposta complessiva che consenta al cittadino di continuare ad avvalersi del notaio sicuro della trasparenza dei costi e della tutela che gli viene fornita dai controlli e dalle verifiche che da sempre vengono svolti. Il presidio di legalità nei trasferimenti immobiliari e nelle operazioni societarie, la tutela del terzo data dall‚efficienza dei pubblici registri sono solo alcune delle operazioni che consentono al cittadino, agli investitori, stranieri e non, di poter avere fiducia in un mercato che non sia drogato da irregolarità o da realtà apparenti».

Dello stesso avviso Ungdcec, l‚Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili che, per il tramite del presidente Fazio Segantini, coglie «l‚inconsistenza dell‚operazione sulle liberalizzazioni delle professioni. È evidente che manca un progetto complessivo: ad oggi i professionisti stanno subendo un calo delle iscrizioni agli ordini in quanto l‚esercizio della professione assomiglia sempre più a un percorso ad ostacoli, dove lo Stato chiede di essere sostituito, aiutato ma che al contempo non dà nulla. Da troppo tempo manca un‚attenzione propositiva ai titolari di partite Iva. Per essi non sono previsti ammortizzatori sociali, per essi non sono previste semplificazioni nelle numerose incombenze burocratiche. La cosa che più atterrisce è che manca il vero confronto nella fase legislativa. Non è possibile che chi è intermediario tra cittadino e Stato non partecipi concretamente con la propria esperienza nella predisposizione normativa. La conseguenza è data anche dal testo oggi licenziato e che risponde più alla necessità di accettare determinati compromessi per acquisire fiducia in Europa, dove il nostro Paese deve cercare di prendere le distanze dagli altri Paese fortemente in crisi, piuttosto che disporre una valida nuova disciplina delle professioni. Oggi il ddl liberalizzazioni è un artificio in quanto, una volta passato all‚esame del Parlamento sarà inevitabilmente, e per fortuna, oggetto di numerosi emendamenti che sviliranno il progetto, se c‚è, ad esso sotteso. Le professionalità vanno valorizzate, non strumentalizzate, sono risorse di cui questo Paese non può più fare a meno».

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 28

P.I. 01420760280 E-mail: info@ugdcpd.it
Powerd by dynamicdesign.it